Angkorly Scarpe da Moda Sneaker donna stella perforato Tacco tacco piatto 25 CM Rosa

B06X9HHHRC

Angkorly - Scarpe da Moda Sneaker donna stella perforato Tacco tacco piatto 2.5 CM - Rosa

Angkorly - Scarpe da Moda Sneaker donna stella perforato Tacco tacco piatto 2.5 CM - Rosa
  • Materiale esterno: Sintetico
  • Fodera: Sintetico
  • Materiale suola: Gomma
  • Chiusura: Stringata
  • Altezza tacco: 2.5 cm
  • Tipo di tacco: Tacco a blocco
Angkorly - Scarpe da Moda Sneaker donna stella perforato Tacco tacco piatto 2.5 CM - Rosa Angkorly - Scarpe da Moda Sneaker donna stella perforato Tacco tacco piatto 2.5 CM - Rosa Angkorly - Scarpe da Moda Sneaker donna stella perforato Tacco tacco piatto 2.5 CM - Rosa Angkorly - Scarpe da Moda Sneaker donna stella perforato Tacco tacco piatto 2.5 CM - Rosa Angkorly - Scarpe da Moda Sneaker donna stella perforato Tacco tacco piatto 2.5 CM - Rosa

Continua: "Noi abbiamo essenzialmente cercato di ricostruire tutto su prove scientifiche, innanzitutto, accanto a queste ci sono tutta una serie di elementi che non possono essere coincidenze che portano ad una pista particolare legata alla nascente La Primavera E LEstate Del Fondo Piatto Di Scarpe, Scarpe Casual, Testa Rotonda Hollow Pizzi, Respirabile Scarpe Da Donna,Black,Eu36,Cn37
, nella quale troviamo tracce anche nell'ultima indagine effettuata di alcuni personaggi e troviamo tracce legate anche alla loggia massonica P2. Quindi troviamo tanti personaggi che gravitavano intorno a Pelosi".

Per questo motivo, ricorda il legale della famiglia Pasolini, il 30 ottobre scorso è stata richiesta un'ulteriore analisi del Dna perchè "abbiamo una traccia ematica che si trova sulla maglietta a pelle di Pelosi, in cui presumibilmente è commisto il sangue di Pasolini con una persona 'ignoto 3'. Quindi noi abbiamo una traccia che ci porterebbe ad individuare una persona ben precisa, presente contestualmente alla scena del crimine. Non vedo quindi perchè quella traccia di sangue tra Pasolini e l'altro si doveva posizionare sulla maglia di Pelosi... Su questo abbiamo chiesto per lo meno di andare alla Banca del Dna o comunque estendere la ricerca con una frangia della criminalità comune romana. Si tratta di un centinaio di persone, non di più, che potrebbe portare a dei risultati'. Sono tutte ancora vive queste persone? Andrebbero cercate, per adesso il pubblico ministero su questo non ci risponde".

L’esposto è pronto. E’ stato annunciato a luglio e preparato in uno scapolo d’estate dall’avvocato Riziero Angeletti: porterà in calce le firme dei rappresentanti dei 170 azionisti di Banca Etruria che si sono rivolti al legale in seguito al crac dell’istituto finanziario. Sarà presentato nei prossimi giorni alla procura di Firenze.  Vi si chiede che vengano approfondite le tematiche riguardanti Pier Luigi Boschi.  Il padre dell’attuale sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel Governo, era nel cda di Banca Etruria ed ha ricoperto il ruolo di vice presidente: “Ma – dice Angeletti – della sua condotta la procura di Arezzo, che conduce le inchieste sulla bancarotta e bancarotta fraudolenta, non si è occupata. Noi con questo esposto vogliamo riportare l’attenzione sulla sua figura: perché o rivestiva il suo ruolo in modo virtuale oppure doveva essere al corrente dei finanziamenti che hanno dissipato il patrimonio della banca e quindi anche lui responsabile”.

Una volta firmato dai rappresentanti degli azionisti, l’esposto sarà depositato (forse già la prossima settimana) presso la procura generale della Corte d’Appello di Firenze.  In pratica gli azionisti chiedono di “Rivalutare la posizione di Pierluigi Boschi nell’ambito dell’inchiesta per la bancarotta”. Boschi sarebbe stato escluso nei due filoni delle indagini, in quanto non partecipò al voto per i finanziamenti che hanno poi originato il terremoto BancaEtruria, ma secondo il legale questo non lo esime dalle responsabilità che derivavano dal suo ruolo.